Visita www.grumonline.it, www.modugnonline.it, oltre a www.binettonline.it, www.torittonline.it e www.bitettonline.it - Tutto su Grumo Appula, Modugno, Binetto, Toritto, Bitetto e la provincia di Bari!

venerdì 24 novembre 2017

Milan-Austria Vienna 5-1: rossoneri qualificati da primi nel girone

Austriaci avanti grazie a un errore di Bonucci, poi il gol di Rodriguez e le doppiette di Silva e Cutrone la ribaltano: Montella centra i sedicesimi di finale con un turno di anticipo

Il secondo gol di André Silva. LaPresse

Il Milan vince 5-1 contro l'Austria Vienna e centra - da primo nel girone - la qualificazione ai sedicesimi di Europa League, mini-traguardo indicato da Montella alla vigilia come primo step per la crescita dei suoi. Ora la squadra avrà tempo per concentrarsi su un’altra rimonta - anche in serata il Milan è partito da uno svantaggio per poi raggiungere l’obiettivo -, quella in campionato. Le prossime partite sono abbordabili, in Europa si rigiocherà solo fra diverse settimane, e nel frattempo il gruppo ha l’obbligo di svoltare anche in A. Vincenzo cercava qualificazione e vittoria scaccia cattivi pensieri con qualche novità: Silva centravanti, Calhanoglu di nuovo titolare in mediana, Zapata per l’indisponibile Romagnoli. 
(da gazzetta.it)

Europa League, Everton-Atalanta 1-5: doppiette di Cristante e Cornelius

Grande partita al Goodison Park: doppiette per Cristante e Cornelius, anche Gosens a segno

"Help" cantavano i Beatles nel 1965 quando conquistarono il pubblico con l'omonimo album. Help cantano i tifosi dell'Everton, dopo aver visto il clamoroso 5-1 con cui l'Atalanta passa a Goodison Park qualificandosi per i sedicesimi di Europa . "Aiuto", avrebbe potuto urlare l'Atalanta, presa dalla classica ansia da prestazione a pochi passi da un risultato storico come la qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League. E quando i nerazzurri hanno avuto bisogno di aiuto, i suoi giovani hanno risposto. Uno su tutti: Bryan Cristante. Il 5-1 finale del Goodison Park tra Everton e Atalanta porta la firma dell'ex Benfica, in gol al 12' del primo tempo e al 19' della ripresa. Nel finale si sono poi aggiunti i gol di Gosens (41') e di Cornelius (43' e 48'). Per i padroni di casa a segno Sandro Ramirez a venti minuti dal triplice fischio. Proprio nella Liverpool dove nacque la favola dei Fab Four, inizia il sogno di una città intera. Una città, Bergamo, che ha già mitizzato i Gasperini's boys, in attesa di sapere, il 7 dicembre al Mapei Stadium di Reggio Emilia, se potranno festeggiare anche il primato nel girone al termine dello scontro diretto contro il Lione. 
(da gazzetta.,it)

Europa League, Lazio-Vitesse 1-1: gol di Linssen e Luis Alberto

A qualificazione acquisita, i biancocelesti hanno un pessimo approccio alla gara: ma ci pensa lo spagnolo a mettere le cose a posto, grazie a uno splendido destro al volo

Primo pareggio in questa stagione di Europa League per la Lazio che contro il Vitesse non riesce a centrare il record di cinque successi di fila in campo europeo. Una gara che è stata comunque una pura formalità ai fini della classifica per i biancocelesti di Inzaghi, già qualificati ai sedicesimi e col primo posto in cassaforte. Al vantaggio olandese con Linssen in avvio di partita replica con un gran gol Luis Alberto prima dell’intervallo. E la partita praticamente finisce lì anche se nella ripresa le due squadre cercano l’acuto. In particolare, il Vitesse inseguiva all’Olimpico le ultime speranze di qualificazione, comunque svanite dopo il successo del Nizza contro lo Zulte Waregem. 
(da gazzetta.it)

giovedì 23 novembre 2017

Atletico-Roma, 2-0: Griezmann e Gameiro fanno sperare i Colchoneros

I giallorossi crollano solo dopo una magia del francese che sblocca la sfida in rovesciata. Ma agli uomini di Di Francesco basterà vincere con il Qarabag per accedere agli ottavi




La magia di Griezmann che sblocca la sfida al Wanda Metropolitano. Getty

La resurrezione di Griezmann regala la vittoria della speranza all'Atletico Madrid e costringe la Roma a rimandare all'ultima giornata del girone l'appuntamento con l'eventuale qualificazione agli ottavi. Per i giallorossi, ora, sarà fondamentale battere il Qarabag in casa per evitare qualsiasi brutta sorpresa. A decidere la partita, appunto, è stato il folletto francese, con un gol da cineteca (sforbiciata volante) e un assist in verticale per il definitivo 2-0. L'Atletico ha fatto quasi sempre la partita, per la Roma forse letale il rilassamento post-derby e l'euforia per il successo sui biancocelesti.
(da gazzetta.it)
Kuipers annulla il gol di Augusto. Ap

Champions, Juventus-Barcellona 0-0: blaugrana agli ottavi da primi, Allegri deve aspettare

A Torino festeggiano Messi e compagni, che grazie al punto vincono il girone. I bianconeri si giocheranno tutto nell'ultimo turno in casa dell'Olympiacos

Ripetere lo sfavillante 3-0 con cui la Juve aveva dominato il Barcellona 7 mesi fa nei quarti di Champions era troppo per la Juve di questi tempi, ma lo 0-0 dello Stadium non permette neppure di qualificarsi agli ottavi. Sarà decisiva la trasferta sul campo dell’Olympiacos, incastonata tra Napoli ed Inter. Anche se per lo Sporting Lisbona andare a vincere al Camp Nou sarebbe più di un’impresa e ad Allegri potrebbe bastare molto meno.
(da gazzetta.it)

mercoledì 22 novembre 2017

Napoli-Shakhtar 3-0: gol di Insigne, Zielinski e Mertens, ottavi possibili

Dopo un primo tempo sofferto, la prodezza di Lorenzinho spiana la strada alla squadra di Sarri, che la chiude con Zielinski e Mertens. Ora bisogna battere il Feyenoord e sperare che il City vada a vincere in Ucraina

Tre gol allo Shakhtar, che non ha affatto demeritato, ed ora il Napoli vede gli ottavi di Champions un po' più vicini (deve vincere in casa del Feyenoord e sperare che il City faccia altrettanto in Ucraina con lo Shakhtar). Il risultato del San Paolo la dice lunga sulla forza degli azzurri perché gli ucraini sono stati in partita fino al 2-0 di Zielinski creando tanti grattacapi alla squadra di Sarri, che ha avuto il merito di venirne fuori alla grande. Trascinatori, come con il Milan, Insigne, Zielinski e Mertens, determinanti in occasione delle reti. La perla di Lorenzinho, che ha aperto le danze, è l'ennesima certificazione del suo stato di grazia che purtroppo Ventura non ha saputo cogliere. 
(da gazeztta.it)

martedì 21 novembre 2017

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 13^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18


Nella 13^ giornata arriva la 7^ vittoria consecutva
per il capolista Max:
battuto Luigi grazie al posticipo del lunedì
e grazie ai due assist di Verdi.
 
Viene sconfitta la coppia al secondo posto:
Leonardo/Antonio perdono nettamente contro Gigi/Giovanni
che vanno in rete con Icardi (2), Zielinki, Torreira e anche Caceres nel posticipo.

Pareggio a reti bianche tra Vito e Costantino
(il pareggio più scandaloso della storia di Fantagrumo,
54 vs 59)
e Vito raggiunge anche il secondo posto.
 
E raggiunge anche il secondo posto Mimmo,
che batte la coppia Rocco/Miky
grazie ai gol di Paloschi, Chiesa, Dybala e Destro nel posticipo.
Ora a 19 punti al secondo posto ci sono ben tre squadre....
mentre il capolista Max Vola a +7:
mai nessuno aveva raggiunto alla 13^ giornata un vantaggio così ampio,
è il suo anno!

Dopo due sconfitte consecutive torna alla vittoria la coppia Gianluca/Savio
che batte la coppia Dario/Vito grazie ai gol di Insigne, Baselli e Perotti.
 
Nella Generale Andata, a 6 giornate dal termine,
guida sempre il caplista Lugi, plurivincitore della stagione 2016/17.
A seguire in soli 10 punti il vincitore della Classifica Campionato Max,
seguito da Dario/Vito e Mimmo.

Nel prossimo turno match clo tra
Max vs Gianluca/Savio.

giovedì 16 novembre 2017

Italia, Tavecchio esonera Ventura, ma rimane presidente della Figc.

"Paga" solo il c.t. Ma nessun terremoto politico in Federazione...


Carlo Tavecchio esonera Gian Piero Ventura, ma non si dimette. La notizia arriva al termine della riunione della Figc che si tenuta a Roma e che è durata 2 ore. Nessun terremoto politico, quindi. "Paga" quindi solo il c.t. a cui la Federazione pagherà tutto quello che gli deve da contratto (circa 800.000 netti). L'annuncio ufficiale è arrivato alle 18,20. Nel prossimo Consiglio che probabilmente si terrà il 28 novembre il Presidente proporrà il nome del prossimo selezionatore della Nazionale.
(da gazzetta.it)

martedì 14 novembre 2017

Italia-Svezia 0-0: Azzurri fuori dal Mondiale

Occasioni sprecate, un po' di sfortuna ma zero gol in 180' agli svedesi, che vanno in Russia. L'arbitro ci nega un rigore, ma i nostri avversari ne meritavano due


Non ci saranno notti magiche inseguendo nessun gol, noi non saremo con voi né voi con noi, l’amore così grande sarà meglio riservarlo per altre cose. L’Italia non parteciperà al Mondiale, non accadeva dal ’58. In Russia ci va la Svezia, e con pieno merito, visto che in 180 minuti più recupero non siamo riusciti a segnare lo straccio di un gol. Una disfatta sportiva epocale, un disastro annunciato: lo 0-0 di San Siro è lo specchio fedele di un flop tecnico e tattico che lascia senza parole, maturato a Madrid e culminato a Milano. Le conseguenze saranno inevitabili, va solo capito se si limiteranno alla panchina di Ventura o si andrà oltre. 
(da gazzetta.it)


Risultati immagini per buffon

lunedì 13 novembre 2017

Serie B, Palermo super a Cremona: è primo. Vincono Parma e Bari

Rimonta e vittoria 2-1 dei rosanero (ma ai grigiorossi manca un rigore), che scavalcano Frosinone e Venezia (vittorioso nel lunch match col Perugia). Calaiò fa volare gli emiliani, che passano in Veneto. Tesser "denuncia" Abbattista: "Rideva in faccia ai miei giocatori"




Il Palermo vince a Cremona e sale sul gradino più alto della classifica di Serie B: Rispoli e Chochev ribaltano lo svantaggio iniziale (gol di Dos Santos) e permettono ai siciliani di arrivare a 25 punti in classifica. Al Venezia non basta la vittoria nel match di mezzogiorno sul Perugia per ottenere la vetta: i lagunari agganciano il Frosinone (bloccato 1-1 dallo Spezia nell'anticipo) al secondo posto. Un Calaiò vicinissimo ai 100 gol in Serie B fa volare il Parma: il bomber segna il gol che apre e chiude la partita contro il Cittadella, che aveva pareggiato con il rigore di Iori. Luna park al Manuzzi, dove il Cesena si fa rimontare due gol di vantaggio dalla Salernitana (che era sotto di un uomo) e pareggia 3-3. 1-1 e botta e risposta al Liberati fra Ternana e Novara. Finisce 1-1 anche fra i peggiori attacchi del campionato: in Carpi-Brescia apre Caracciolo e pareggia Verna. Tre punti d'oro per il Foggia, che grazie a Camporese e Chiricò passa ad Ascoli. La squadra di Stroppa si conferma il miglior attacco esterno del campionato. Nel posticipo settima vittoria casalinga del Bari, questa volta ai danni del Pescara di Zeman, grazie alla rete firmata da Brienza: pugliesi quarti.
(da gazzetta.it)
BARI- PESCARA 1-0 Marcatori: Brienza (B) al 32’ s.t.
Al San Nicola il Bari non conosce ostacoli. Vince la settima casalinga (su 8) contro il Pescara e vola al quarto posto. Squadre allo specchio. Nel primo tempo Grosso e Zeman si annullano con i rispettivi 4-3-3. Rare le emozioni, poco impegnati i portieri. Ci prova dal limite Carraro dopo 8’, fuori misura. Bisogna attendere 28’ per il primo guizzo del Bari: di testa Cisse, para Fiorillo. Lo stesso Cisse al 32’ chiude a lato un invitante cross di Anderson. Al’ 39’ la prima palla gol del match: fa tutto Cisse, sfonda dal centro superando due avversari. E’ bravo Fiorillo a deviare in angolo. In avvio di ripresa il Bari si fa subito minaccioso con il suo bomber, Galano. Prima l’attaccante manda di poco alto, con un collo destro di rara bellezza. Poi Galano, lanciato da Improta, si fa ipnotizzare da Fiorillo in uscita. Ora il Bari fa la partita (Grosso gioca la carta Brienza). Al quarto d’ora Improta impegna Fiorillo, poi è Petriccione con una gran botta dalla distanza a costringere in angolo il numero uno del Pescara. Al 23’ Brienza innesca Cisse che da posizione favorevole preferisce servire Improta, ma sbaglia. Al 32’ il Bari raccoglie i frutti del suo dominio con punizione da 25 metri di Brienza, deviata in barriera da un difensore del Pescara. La squadra di Zeman reagisce al 41’ con Brugman (alto). Un minuto dopo applausi del San Nicola per una girata al volo (fuori misura) di Floro Flores. Al 44’ Crescenzi impegna dal limite Micai. (Franco Cirici)
 

Risultati immagini per bari pescara 1-0