Visita www.grumonline.it, www.modugnonline.it, oltre a www.binettonline.it, www.torittonline.it e www.bitettonline.it - Tutto su Grumo Appula, Modugno, Binetto, Toritto, Bitetto e la provincia di Bari!

mercoledì 31 marzo 2010

I GLADIATORI-LIONS 13-13


Indisponibili: FrancescoD, VitoM.

Gara iniziata alle 18:45 e terminata alle 20:20.
I Lions vanno subito avanti per 0-3 con Giuseppe, FrancescoS e FrancescoB, ma I Gladiatori prima pareggiano con Mimmo (2) e MimmoZ (3-3), poi si portano avanti con Michelangelo e MimmoZ: 5-3.
I Lions pareggiano con Giuseppe e FrancescoB (5-5), ma I Gladiatori riescono ad allungare con Mimmo (2), Michelangelo e MimmoZ: 9-5.
Ma i Lions riescono ancora a pareggiare sul 9-9 con FrancescoS (2) e Giuseppe (2), e poi si portano avanti con i loro attaccanti: 9-11.
I Gladiatori però ribaltano la situazione sul 12-11 con Mimmo. I Lions si portano ancora avanti con Giuseppe e FrancescoB (12-13) ma in pieno recupero arriva il definitivo pareggio di MimmoZ: 13-13.
Migliori dei Lions: FrancescoS e FrancescoB.
Migliori de I Gladiatori: Michelangelo e MimmoZ.


TOTALE GARE: 89
VITTORIE DE I GLADIATORI: 36 (116 punti)
PAREGGI: 12
VITTORIE DEI RESET/LIONS: 43 (137 punti)
GOL DE I GLADIATORI: 1373
GOL DEI RESET/LIONS: 1513

Bayern, vendetta al 92'
Rooney: gol e infortunio



Champions, andata dei quarti: a Monaco, finisce 2-1. L'attaccante inglese segna subito, ma nel finale una caviglia va k.o.. Nella ripresa, è lo stesso Rooney a deviare la punizione di Ribery alle spalle di un ottimo Van der Sar . E in pieno recupero un errore di Evra costa la sconfitta agli inglesi

MONACO (Ger), 30 marzo 2010 - Pensi a Bayern-Manchester Utd e la mente torna subito a quel maggio del '99, una finale di Champions League entrata per sempre nella leggenda dei Red Devils e negli incubi dei tifosi bavaresi, che persero 2-1 e videro sfumare il trionfo nei secondi conclusivi. Il calcio racconta storie strane, a volte la vendetta arriva molti anni dopo. E stavolta sono gli inglesi a ritrovarsi in un brutto sogno: avanti di un gol a un quarto d'ora dalla fine, incassano il pareggio di Ribery, il 2-1 al 92' di Olic e la pessima notizia dell'infortunio alla caviglia di Rooney, che potrebbe saltare la sfida col Chelsea di sabato e forse anche la gara di ritorno coi bavaresi.
(da gazzetta.it)

Al Lione il primo derby
Bordeaux battuto 3-1



Al Garland si consuma l'andata della sfida fratricida tra i due club francesi. Lisandro Lopez apre le marcature, Chamakh pareggia. Poi Bastos e ancora l'argentino (su rigore) allungano

LIONE (Francia), 30 marzo 2010 - Il Lione si aggiudica l'andata fratricida di Champions League battendo con un consistente 3-1 il Bordeaux. Al Garland passa l'esperienza della squadra di Puel che potrà sfruttare due match-ball. Di Lisandro Lopez (doppietta) e Bastos i gol dell'Olyimpique; di Chamakh la rete del momentaneo pareggio dei Girondins.
(da gazzetta.it)

martedì 30 marzo 2010

RISULTATI FANTACALCIO 31^ GIORNATA

Risultati:
MassimoS-AntonioS X
GiovanniL-MimmoS 2
RoccoD-TonyG X
FrancescoD-FrancescoS 1

Classifica Campionato:
1° FrancescoS 45
2° TonyG 44
3° RoccoD 43
4° MassimoS 42
5° GiovanniL 41
6° FrancescoD 34
7° AntonioS 32
8° MimmoS 32

Classifica Generale:
1° MassimoS 2085,5
2° FrancescoS 2063,5
3° GiovanniL 2058,5
4° RoccoD 2058,5
5° TonyG 2026,5
6° FrancescoD 2018
7° AntonioS 2007
8° MimmoS 1938

Prossimo turno:
TonyG FrancescoS
FrancescoD GiovanniL
RoccoD MassimoS
MimmoS AntonioS












lunedì 29 marzo 2010

Il Milan non ce la fa più
Con la Lazio solo un punto



I rossoneri, falcidiati dalla assenze, pareggiano 1-1 e recuperano solo una lunghezza all'Inter. I gol nel primo tempo: al vantaggio su rigore di Borriello replica Lichtsteiner. Buona la prova della squadra di Reja

MILANO, 28 marzo 2010 - Il Milan fallisce l'ennesima possibilità di riportarsi sotto nella corsa scudetto. Dopo il pari con il Napoli e la sconfitta con il Parma, ecco l'1-1 con la Lazio che rimedia al rigore di Borriello grazie a Lichtsteiner, difensore con il vizio del gol. Non basta il cuore ai rossoneri, perché la squadra di Reja risponde per le rime cercando fino in fondo la vittoria. Inutili anche i tentativi di Leonardo che schiera quel che può, ma si deve accontentare.
(da gazzetta.it)

Melo dà ossigeno alla Juve
Atalanta piegata 2-1 nel finale



Il brasiliano, subentrato nella ripresa, segna il gol vittoria e chiede scusa ai tifosi bianconeri nel giorno della contestazione e dello sciopero del tifo organizzato. Del Piero, autore dell'assist, aveva portato in vantaggio i bianconeri, che si erano ancora fatti rimontare, stavolta dall'ex Amoruso. Infortunio per Diego

TORINO, 28 marzo 2010 - La Juventus respira. Vince in apnea sull'Atalanta, 2-1, con rete decisiva nel finale del contestato Felipe Melo, nel giorno più difficile, quello della deflagrazione della contestazione del tifo organizzato. Vince reagendo alla solita rimonta degli avversari, capaci con Amoruso di rispondere al solito Del Piero, ciambella di salvataggio una volta di più nel mare in tempesta. Vince e tiene la scia della nave Champions, che sembrava ormai irraggiungibile, a pochi minuti dalla fine di un'altra partita sofferta, in cui la Juve perlomeno è stata generosa e caparbia, seppure non convincente. Ma almeno ha invertito una rotta che significava colare a picco: era reduce da tre sconfitte di fila. L'Atalanta ha disputato una buona partita, affondata oltre i propri demeriti: l'obiettivo salvezza resta perseguibile, ma terribilmente complicato.
(da gazzetta.it)

Livorno-Bari, pari inutile
Tavano risponde ad Allegretti



Pugliesi in vantaggio nel primo tempo con una carambola sulla coscia di Allegretti. I toscani raddrizzano il risultato con un guizzo di Tavano nel finale. Padroni di casa contestati dalla curva. Il pareggio allontana il Livorno dalla A e il Bari dalla zona Europa League

LIVORNO, 28 marzo 2009 - "Ora ci divertiremo", aveva annunciato Ventura dopo la vittoria-salvezza di mercoledì contro la Samp. Quale migliore occasione, da pisano doc, di fare uno scherzetto agli odiati cugini livornesi. E come ogni beffa che si rispetti il k.o. dei labronici sembra arrivare su un gol casuale, un tiro lento di Meggiorini dal limite e una "cosciata" di Allegretti che spiazza Rubinho. Come ammazzare un toro. Un Livorno già disorientato, contestato e sciupone con la testa ormai a una B quasi inevitabile, non riesce a riorganizzarsi. Fino ai dieci minuti finali, quando si sveglia Tavano: il numero dieci livornese pareggia e sfiora il raddoppio.
(da gazzetta.it)

domenica 28 marzo 2010

Juve, i tifosi contestano
Zebina: "Aggressione razzista"



Uova contro il pullman, scappellotto al difensore che dopo la sfida con l'Atalanta commenta: "E' una brutta cosa per il calcio italiano". Il tecnico: "Le mani addosso non sono da mondo civile, la contestazione si può accettare"

TORINO, 28 marzo 2010 - Juve contestata. All'uscita della squadra dall'hotel già presidiato dalla mattinata da un centinaio di supporter la situazione si è fatta più calda, con lancio di uova e bottiglie contro i giocatori che dovevano salire sul pullman e raggiungere lo stadio per la sfida con l'Atalanta. Un tifoso è anche riuscito a sfuggire al cordone di polizia sistemato tra i tifosi e il pullman ed è riuscito a colpire con uno scappellotto al collo Zebina. La Juventus è reduce da due sconfitte consecutive in campionato e dall’eliminazione negli ottavi di Europa League.
(da gazzetta.it)

La Roma esplode di gioia
Inter battuta, adesso è -1



La squadra di Ranieri vince 2-1 la sfida scudetto contro i nerazzurri: vantaggio di De Rossi su papera di Julio Cesar, pareggio di Milito su una azione viziata da fuorigioco iniziale di Pandev, poi decide Toni. Tre legni colpiti dalla capolista, che ora ha un solo punto di vantaggio sui giallorossi

ROMA, 27 marzo 2010 - E alla fine il vecchio Ranieri incarta la sfida dell’anno all’odiato Mourinho e riapre un campionato che la sua Roma può vincere clamorosamente quanto meritatamente, anche se un palo di Milito al 50’ ha visto l’Inter a un nulla dal pareggio. Merita il successo la squadra giallorossa che vince la sfida in mezzo al campo, lì dove Ranieri schiera i suoi meglio, con Menez più utile anche in copertura e girando meglio uomini e posizioni nei momenti di difficoltà, specie quando con De Rossi acciaccato deve uscire e bisogna ridisegnare la linea, inserendo nel finale anche quel Totti che può diventare la ciliegina sulla torta di questo appassionante sprint per lo scudetto. E se la Roma ritrova pedine fondamentali, come quel Toni decisivo e che sente aria di Mondiale (anche se Lippi non c’è in tribuna), l’Inter perde pezzi. L’eccesso di nervosismo porta 7 ammoniti e di questi Maicon, Lucio, Zanetti ed Eto’o salteranno per squalifica la prossima gara col Bologna a San Siro.
(da gazzetta.it)

Vettel rompe, fa festa Button
Massa 3° davanti ad Alonso



L'inglese della McLaren approfitta del ritiro del tedesco e vince un GP d'Australia molto emozionante nella prima fase. Il brasiliano va sul podio e precede il compagno, autore di una bella rimonta dopo una toccata in partenza. Kubica, 2° posto da applausi

MELBOURNE (Australia), 28 marzo 2010 - Alla faccia della F.1 noiosa. Dopo le polemiche del Bahrain ecco un favoloso GP d’Australia con sorpassi ed emozioni. C’è stata anche la complicità della pioggia, certo, ma il vero vincitore di oggi è lo spettacolo che ne è venuto fuori. Per la cronaca il trionfo in pista è andato a Jenson Button con la McLaren. L’inglese ha preceduto la Renault del sorprendente Robert Kubica, bravissimo a costruirsi il piazzamento alla partenza. Piccola ridimensionata per la Ferrari che ha piazzato Massa e Alonso in terza e quarta posizione. Ma con un campionato così lungo è una battuta d’arresto cui si può rimediare. Magari già in Malesia tra sette giorni. A seguire Rosberg, Hamilton, Liuzzi, Barrichello, Webber e Michael Schumacher.
(da gazzetta.it)

Miccoli, tripletta da Champions
Il Bologna deve arrendersi



L'attaccante salentino stende la squadra di Colomba con tre gol (uno su rigore): i rosanero salgono a quota 51 punti e sono sempre più lanciati verso l'Europa che conta

PALERMO, 27 marzo 2010 - Liverani e Pastore disegnano calcio, Hernandez fa il diavolo a quattro nella difesa del Bologna, Miccoli ne approfitta e sigla una tripletta indimenticabile. Il Palermo abbatte un discreto Bologna e - se possibile - ora ci crede sempre di più. La Champions, ormai, non è più solo un sogno.
(da gazzetta.it)

venerdì 26 marzo 2010

FORMAZIONI FANTACALCIO 31^ GIORNATA



MassimoS-AntonioS
GiovanniL-MimmoS
RoccoD-TonyG
FrancescoD-FrancescoS












RISULTATI FANTACALCIO 30^ GIORNATA

Risultati:
AntonioS-GiovanniL X
FrancescoS-MassimoS X
RoccoD-FrancescoD X
MimmoS-TonyG 2


Classifica Campionato:
1° FrancescoS 45
2° TonyG 43
3° RoccoD 42
4° MassimoS 41
5° GiovanniL 41
6° FrancescoD 31
7° AntonioS 31
8° MimmoS 29


Classifica Generale:
1° MassimoS 2014,5
2° GiovanniL 1991,5
3° FrancescoS 1991,5
4° RoccoD 1988
5° TonyG 1957
6° AntonioS 1938,5
7° FrancescoD 1937,5
8° MimmoS 1866


Prossimo turno:

MassimoS-AntonioS
GiovanniL-MimmoS
RoccoD-TonyG
FrancescoD-FrancescoS











Napoli, vittoria e aggancio
Juve rimontata e travolta: 3-1



Gli azzurri rispondono alla rete iniziale di Chiellini con i gol di Hamsik, Quagliarella e Lavezzi che nel secondo tempo mettono in ginocchio una Juve schiacciata e impaurita. Lo slovacco sbaglia anche un rigore. La squadra di Mazzarri acciuffa quella di Zaccheroni in classifica: zona Champions a -3

NAPOLI, 25 marzo 2010 - Il Napoli batte la Juventus e la acciuffa al sesto posto, a tre punti dalla zona Champions League. Vince in rimonta, 3-1, grazie alle reti di Hamsik, Quagliarella e Lavezzi, in pratica tutto l'attacco, che replicano al centro iniziale di Chiellini. Vince grazie ad una spettacolare ripresa, trascinato dal pienone del San Paolo, e aiutato dai tremori dei bianconeri, ancora deludenti alla distanza, ancora rimontati. Legittima il successo con un rigore fallito da Hamsik, peraltro decisivo con un gol ed un assist, con le occasioni mancate in un secondo tempo in cui ha messo la Juve in un angolino, quello davanti a Manninger. In casa i partenopei non sono stati battuti da nessuna delle grandi: Inter, Roma, Milan e Juve. La squadra di Zac, invece - dopo i passi falsi con Siena, in Europa League e con la Samp - è costretta una volta di più a leccarsi le ferite. A cancellare il nastro della partita, a provare a ripartire daccapo. È l'11ª sconfitta in campionato, la 15ª stagionale, la 17ªpartita di fila in campionato in cui una difesa di burro subisce rete. Paradossalmente la classifica - che le dà ancora speranze legittime in chiave Europa - è meno brutta della ultima serie di prestazioni.
(da gazzetta.it)

giovedì 25 marzo 2010

Spettacolare Eto'o
E l'Inter allunga: +4



Battuto 3-0 il Livorno con una doppietta del camerunese nel primo tempo: gran tiro di destro e rovesciata da applausi. Nella ripresa chiude Maicon, ottimo rientro di Chivu dopo il terribile incidente del 6 gennaio: gioca col caschetto e si prende gli applausi dello stadio. Livorno sempre ultimo, ora la salvezza è distante 8 punti

MILANO, 24 marzo 2010 - Diciamoci la verità: prima del gol di Londra, qualcuno, sugli spalti di San Siro, iniziava a storcere il naso per le prestazioni di Eto'o. Il ragazzo era tornato in non ottime condizioni dalla coppa D'Africa, il gol nel 2010 era smarrito, Milito gli rubava la scena. Si contavano i gol falliti dimenticando il curriculum del giocatore e l'accoglienza che gli avevano riservato, al ritorno, i suoi ex tifosi del Barça. Oggi i critici si sono alzati ad applaudire: doppietta di Eto'o al Livorno, due reti belle da vedere e pesanti per la corsa allo scudetto, che hanno chiuso una gara non senza problemi. L'Inter vince 3-0, ritrova la vittoria in casa che mancava dal 7 febbraio e festeggia il gol del Parma di Bojinov che riporta a 4 i punti di vantaggio su Milan e Roma, aspettando la sfida dell'Olimpico
(da gazzetta.it)

Roma implacabile a Bologna
E ora aspetta al varco l'Inter



Nella ripresa i giallorossi stendono i padroni di casa con un uno-due firmato Riise-Baptista e agganciano in classifica il Milan. Sabato all'Olimpico il big match con i nerazzurri, tuttora a +4

BOLOGNA, 24 marzo 2010 - La Roma infila il ventesimo risultato utile consecutivo, seconda vittoria di fila, battendo 2-0 il Bologna al Dall'Ara. Goleador della serata Riise, che devia in maniera decisiva un tiro dalla lunga distanza di De Rossi, al 3' della ripresa e Baptista, che sfrutta al meglio un assist di Cerci al 37'. Un risultato pesantissimo, che mantiene invariata la distanza dall'Inter (la capolista resta a +4), ma consente alla Roma di agganciare il Milan fermato a Parma, a tre giorni dalla sfida casalinga contro i nerazzurri.
(da gazzetta.it)

Il Milan cade a Parma
Bojinov: "Dedicato a Mourinho"



Con un gol del bulgaro al 90', i rossoneri affondano al Tardini. Ancora una prova incolore e nel recupero anche l'espulsione di Pirlo. Raggiunti dalla Roma, mentre i nerazzurri volano a più 4

PARMA, 24 marzo 2010 - Al 90', quando il pareggio sta per prendere forma, Bojinov, subentrato a Crespo, trova la rete della vittoria e della gloria: l'1-0 che basta a un bel Parma per mettere in crisi il MIlan. Un colpo micidiale che mette in discussione la marcia rossonera verso un sempre più improbabile scudetto. Piscologicamente letale, anche perché poco dopo la rete subita, Pirlo viene espulso per un'entrata fallosa. Ma a conti fatti, il risultato finale premia chi ci crede di più nonostante la grande occasione capitata a Inzaghi prima della prodezza del bulgaro. La beffa per i rossoneri è che alla fine Bojinov dedica la sua rete pesantissima "A Mourinho e all'Inter che mi stanno simpatici".
(da gazzetta.it)

La Samp affonda a Bari
Cassano, gol e scuse



La squadra di Ventura batte i blucerchiati 2-1: ospiti in vantaggio nel primo tempo con il gol dell'ex (che non esulta), nella ripresa Meggiorini agguanta il pari su un liscio della difesa ospite, poi Barreto realizza il gol-partita

BARI, 24 marzo 2010 - Non è bastato alla Sampdoria il gol di Antonio Cassano, nella sua città, per consentire ai blucerchiati di mantenersi in zona Champions. Il Bari, trascinato da un imprendibile Alvarez, nella ripresa pareggia con Meggiorini e poi realizza con Barreto la rete che vale i tre punti.
(da gazzetta.it)

martedì 23 marzo 2010

FORMAZIONI FANTACALCIO 30^ GIORNATA



AntonioS-GiovanniL
FrancescoS-MassimoS
RoccoD-FrancescoD
MimmoS-TonyG











Inter col Livorno senza Sneijder
E Balotelli "veste" rossonero



Affaticamento muscolare per l'olandese: mercoledì non ci sarà. Con Stankovic squalificato, sarà tridente sotto gli occhi di Slutskij, tecnico del Cska. Mario verrà reintegrato se reciterà il "mea culpa" davanti alla squadra, ma intanto lui sta al gioco di "Striscia" e indossa la maglia del Milan ricevuta da Staffelli. Raiola: "Uno scherzo, ho fiducia in Moratti"

MILANO, 22 marzo 2010 - Resta in testa, e con la testa tutta sulla serie A. Nonostante la trasferta di ieri di Mourinho a Mosca, l'Inter non ha troppo tempo per pensare al Cska e alla Champions. Da oggi è tornata al lavoro (rientrato Mou) per il turno infrasettimanale con il Livorno: e il lunedì porta la prima probabile defezione, quella di Wesley Sneijder. L'olandese era uscito dalla gara di Palermo con un problema alla coscia destra. Gli esami precauzionali a cui è stato sottoposto oggi hanno evidenziato un guaio muscolare: è ipotizzabile che salti la gara di San Siro, anche vista la diffida (un cartellino lo escluderebbe da Roma-Inter, diventato una sorta di spareggio-scudetto).
(da gazzetta.it)

Chimenti, frattura beffa
Si fa male per la rabbia



E c'è pure un allarme Del Piero: caviglia distorta. Il portiere della Juventus racconta il retroscena del recente infortunio : "Dopo la partita di Genova ero molto nervoso, sono rientrato per primo nello spogliatoio, e ho sfogato la rabbia con un pugno su un tavolino. Purtroppo mi sono fratturato la mano destra". Contro il Napoli torna disponibile Manninger, anche Buffon verso il recupero

TORINO, 22 marzo 2010 - Oltre al danno la beffa. Il giorno dopo la sfida di Marassi contro la Sampdoria, Antonio Chimenti ha il morale sotto i tacchi. E una mano fasciata. Il suo incubo si chiama Antonio Cassano: il gol beffa è solo l’inizio. E in più c'è anche un allarme per Ale Del Piero: si spera possa farcela per il posticipo di giovedì a Napoli, ma la distorsione alla caviglia destra rimediata contro la Samp preoccupa. Gli esami strumentali hanno escluso lesioni e "le condizioni del giocatore saranno valutate nelle prossime ore" spiegano da casa Juve.
(da gazzetta.it)

lunedì 22 marzo 2010

RISULTATI FANTACALCIO 29^ GIORNATA

Risultati:
GiovanniL-FrancescoS 1
TonyG-AntonioS 2
MimmoS-RoccoD 2
FrancescoD-MassimoS 2




Classifica Campionato:
1° FrancescoS 44
2° RoccoD 41
3° TonyG 40
4° MassimoS 40
5° GiovanniL 40
6° FrancescoD 30
7° AntonioS 30
8° MimmoS 29




Classifica Generale:
1° MassimoS 1937
2° GiovanniL 1924,5
3° RoccoD 1916
4° FrancescoS 1914
5° TonyG 1885,5
6° AntonioS 1872,5
7° FrancescoD 1866
8° MimmoS 1811




Prossimo turno:

AntonioS-GiovanniL
FrancescoS-MassimoS
RoccoD-FrancescoD
MimmoS-TonyG










domenica 21 marzo 2010

VOTI UFFICIALI POSTICIPO 29^ GIORNATA: SAMPDORIA-JUVENTUS 1-0

Cassano affonda la Juve
La Samp aggancia il 4° posto



Fantantonio torna titolare dopo due mesi, ha due occasioni nel primo tempo e colpisce al 32' della ripresa, con un tiro da lontano su cui sbaglia Chimenti. La Juve cade ancora ed ora è sesta in classifica: male Diego, incide poco Del Piero. Cassano festeggia con Delneri, siglando la pace

MILANO, 21 marzo 2010 - Fuori da tre coppe, al sesto posto in classifica, 10 sconfitte nel torneo di casa, 40 gol al passivo in campionato, da 16 gare consecutive subendo almeno un gol. In più i due acquisti più cari dell'estate languono uno in panchina (Melo), uno in campo (Diego). Questa la stagione orribile della Juventus, in una delle settimane peggiori. Cambiamo prospettiva, passando alla Sampdoria: quarto posto in campionato, con i preliminari di Champions possibili, prima vittoria sulla Juve dal '95, prima vittoria in carriera per Delneri contro la Signora. E gol decisivo di Cassano, l'uomo tornato titolare per l'infortunio di Pozzi. Con tanto di abbraccio a Delneri, a ricucire uno strappo che nelle scorse settimane sembrava chiarissimo, ed ora lo è un po' meno.
(da gazzetta.it)

SAMPDORIA
STORARI 6-0,5 GASTALDELLO 6,5 LUCCHINI 6,5-0,5 ZAURI 6 ZIEGLER 6,5 GUBERTI 6 MANNINI 6 PALOMBO 6,5 POLI 6,5 SEMIOLI 6 TISSONE SV CASSANO 7+3 PAZZINI 6,5-0,5 TESTARDI SV

JUVENTUS
CHIMENTI 5,5-1 CANNAVARO F. 6,5 LEGROTTAGLIE 6-0,5 ZEBINA 6,5 GROSSO 5,5 CAMORANESI SV CANDREVA SV DIEGO 5,5 MARCHISIO 6,5-0,5 POULSEN 6,5 SISSOKO 5,5 DEL PIERO 6 IAQUINTA 5 TREZEGUET 5

Milan, sorpasso fallito
Il Napoli gli impone l'1-1



Gran primo tempo degli azzurri che vanno in vantaggio con Campagnaro e potrebbero raddoppiare. Ma ci pensa Inzaghi a riequilibrare il risultato. Nella ripresa rossoneri pericolosi, ma l'Inter resta in testa

MILANO, 21 marzo 2010 - Il sorpasso? Fallito. A invadere la corsia al Milan ci pensa il Napoli che impone l'1-1 ai rossoneri con una prova autorevole e da applausi. Il primo tempo, dove Inzaghi risponde a Campagnaro, è tutto azzurro. Mazzarri impone a Leonardo una squadra che nel primo tempo potrebbe andare in gol più volte, ma è nella ripresa che il Milan viene fuori con la stessa grinta. Il pari alla fine è il risultato più giusto: l'Inter resta più in su di un punto.
(da gazzetta.it)

MILAN
ABBIATI 6,5-1 ANTONINI 6 FAVALLI 6 ODDO 4,5 THIAGO SILVA 7 ZAMBROTTA 5,5 FLAMINI 7,5-0,5 MANCINI 5 PIRLO 5,5-0,5 SEEDORF 5 INZAGHI F. 7,5+3 PATO SV RONALDINHO 7+0,5 HUNTELAAR 6

NAPOLI
DE SANCTIS 6,5-1 CAMPAGNARO 7,5+3 CANNAVARO P. 5,5-0,5 GRAVA 6-0,5 RINAUDO 5 CIGARINI 6 GARGANO 5,5-0,5 HAMSIK 5,5 MAGGIO 6 PAZIENZA 7 DOSSENA SV DENIS SV LAVEZZI 7,5+1 QUAGLIARELLA 5,5




Bari-Parma, pari perfetto
Un tempo a testa, è 1-1



Primo tempo con gli ospiti padroni del campo e un grande Gillet che limita i danni all'autogol di Belmonte. Poi la ripresa, con un Bari trasformato che martella la porta degli uomini di Guidolin, improvvisamente incapaci di arrivare alla conclusione: prima la traversa di Meggiorini, poi il pari-capolavoro di Andrea Masiello

BARI, 21 marzo 2010 - Un tempo a testa, un gol a testa: visto così, quello di Bari è un pari perfetto. Ma è anche vero che nel primo tempo il Parma ha dimostrato di poter dominare i padroni di casa, e nella ripresa gli uomini di Ventura si sono dimostrati in grado di schiacciare quelli di Guidolin: come dire che ciascuna delle due squadre ha regalato un tempo all'avversario, e quindi entrambe hanno qualcosa da rimproverarsi se non sono riuscite a rendere ancora più tranquille le rispettive posizioni in classifica.
(da gazzetta.it)

BARI
GILLET 6-1 BELMONTE 5 BONUCCI 6 MASIELLO A. 7+2,5 ALMIRON 6 ALVAREZ 5,5 GAZZI 6 MASIELLO S. 5 ALLEGRETTI 5-0,5 KAMATA 6+1 DONATI 5 CASTILLO 5,5 MEGGIORINI 6,5 SFORZINI SV

PARMA
PAVARINI 5,5-1,5 ANTONELLI L. 6 CASTELLINI 6 DELLAFIORE 5-0,5 LUCARELLI A. 6,5 PACI SV ZENONI D. 7+2,5 ZACCARDO 6 BIABIANY 5 LANZAFAME 6,5 LUNARDINI 6 VALIANI 6-0,5 JIMENEZ 6 CRESPO 5,5

RISULTATI, MARCATORI E ASSIST 29^ GIORNATA SERIE A

Sabato:

Fiorentina-Genoa 3-0
Santana (assist Gobbi)
Gilardino su rigore
Babacar

Palermo-Inter 1-1
Milito su rigore
Cavani (assist Miccoli)

Roma-Udinese 4-2
Toni
Vucinic
Di Natale su rigore
Di Natale
Vucinic su rigore
Vucinic (assist Menez)



Domenica ore 15:00:

Atalanta-Livorno 3-0
Padoin
Chevanton
Ferreira Pinto (assist Guarente)


Bari-Parma 1-1
D.Zenoni
A.Masiello (assist Kamata)


Cagliari-Lazio 0-2
Rocchi (assist Mauri)
Floccari


Chievo-Catania 1-1
Pellissier (assist Frey)
Maxi Lopez su rigore


Milan-Napoli 1-1
Campagnaro (assist Lavezzi)
F.Inzaghi (assist Ronaldinho)


Siena-Bologna 1-0
Larrondo


Domenica ore 20:45

Sampdoria-Juventus 1-0
Cassano



VOTI UFFICIALI ANTICIPO 29^ GIORNATA: PALERMO-INTER 1-1

L'Inter sbatte sul Palermo
Ora rischia il sorpasso Milan



Segna Milito dopo una grande partenza dei campioni d'Italia, poi risponde Cavani. La squadra di Delio Rossi si copre molto bene e riparte in velocità. Finisce in pareggio e adesso i rossoneri di Leonardo possono superare in vetta alla classifica i nerazzurri

MILANO, 20 marzo 2010 - Rischia di diventare la settimana in cui crollano le consolidate certezze dell'Inter. Dopo aver cancellato la maledizione che li vedeva sempre a casa dopo gli ottavi di coppa, ora potrebbe perdere la più piacevole consuetudine di trovarsi in testa alla classifica italiana. L'Inter pareggia 1-1 a Palermo, si porta a +2 sul Milan e a +4 sulla Roma: ma domani i rossoneri possono effettuare il sorpasso. Se Catania aveva ufficialmente aperto la crisi "italiana", la seconda trasferta siciliana non la chiude dal punto di vista dei risultati, ma dà segnali confortanti a Mourinho. E' una Inter nettamente superiore a quella delle ultime uscite di campionato: aggredisce subito il Palermo, e nel finale chiude con un assalto a ranghi compatti, concedendo agli avversari pericolosi contropiede. Del resto il Palermo da Champions di Delio Rossi non è un cliente facile: da quando è subentrato l'allenatore, aveva vinto tutte e sette le gare del Barbera. La striscia si ferma, ma la prestazione contro i campioni d'Italia puntella la candidatura dei siciliani a finire fra le prime quattro.
(da gazzetta.it)

PALERMO
SIRIGU 6-1 BALZARETTI 6,5 BOVO 5,5-0,5 CASSANI 5,5 KJAER 6,5 BERTOLO 6,5 MIGLIACCIO 6,5-0,5 NOCERINO 6,5 PASTORE 6,5 SIMPLICIO 6 CAVANI 6+3 HERNANDEZ SV MICCOLI 7+1

INTER
JULIO CESAR 6-1 LUCIO 6,5-0,5 MAICON 5,5-0,5 SAMUEL 6,5-0,5 SANTON 5,5 CAMBIASSO 6 STANKOVIC 5-0,5 THIAGO MOTTA 6 ZANETTI J. 6 SNEIJDER 5,5 MILITO 6,5+2,5 PANDEV 5,5 ETO'O 6

VOTI UFFICIALI ANTICIPO 29^ GIORNATA: ROMA-UDINESE 4-2

Roma e l'urlo Vucinic
Una tripletta per il -4



I giallorossi faticano contro l'Udinese, ma vincono grazie alla grande prova del montenegrino e di Toni e avvicinano l'Inter in classifica. Bianconeri belli a tratti, in gara grazie alla doppietta del capocannoniere Di Natale a quota 21

ROMA, 20 marzo 2010 - La Roma soffre, ma vince - qualità propria delle grandi squadre -, piega 4-2 una bella Udinese e rilancia la sfida all’Inter, ora a -4. Prova di cuore e di sostanza dei giallorossi, che non potendosela giocare alla pari dell’Udinese sul piano della manovra, per le tante assenze, hanno aspettato il momento giusto per far esprimere, e colpire, i suoi attaccanti. Qui Vucinic ha fatto la parte del leone, con una tripletta, che ha tolto le castagne dal fuoco dopo che i bianconeri di Marino erano riusciti a pareggiare. Adesso, in attesa di Milan-Napoli di domani, la sfida scudetto si fa incandescente.
(da gazzetta.it)

ROMA
JULIO SERGIO 6-2 ANDREOLLI 6 BURDISSO 7 CASSETTI 6-0,5 JUAN 6-0,5 RIISE 5,5 TONETTO SV BRIGHI 6,5 FATY 5,5+0,5 MENEZ 7,5+1 PERROTTA 6 VUCINIC 8,5+8,5 TONI 7+3 PETTINARI SV

UDINESE
HANDANOVIC 6-4 LUKOVIC 5 PASQUALE 5,5-0,5 ZAPATA 5-0,5 ASAMOAH 5,5 INLER 6
ISLA 5-0,5 SAMMARCO 6,5 LODI SV DI NATALE 7,5+6 FLORO FLORES 5 PEPE 5 SANCHEZ 7

VOTI UFFICIALI ANTICIPO 29^ GIORNATA: FIORENTINA-GENOA 3-0

La Fiorentina non si ferma
Tre gol anche al Genoa



Dopo il 3-1 a Napoli, la squadra di Prandelli supera 3-0 anche i rossoblù di Gasperini e si rilancia nella corsa europea. Splendido gol di tacco di Santana, poi rigore di Gilardino e nel finale prima rete in serie A del campioncino Babacar

FIRENZE, 20 marzo 2010 - Gara dominata, vittoria meritata. E un messaggio per tutte quelle che in classifica la guardano dall'alto: la Fiorentina è tornata e adesso vuole riprendersi l'Europa. Al Franchi gli uomini di Prandelli rifilano un pesante 3-0 al Genoa, ora distante un solo punto. Il tecnico viola punta sul 4-4-1-1, facendo arretrare Santana sulla fascia destra, riportando Montolivo (in stato di grazia) tra i titolari, affiancandogli un ritrovato Cristiano Zanetti (che però ha resistito solo un tempo) e avanzando Gobbi sulla sinistra. Davanti solo Jovetic alle spalle di Gilardino. Il Genoa, senza Rossi e con Mesto, va in campo con il 3-4-3, con Palacio, Sculli e Palladino in attacco.
(da gazzetta.it)

FIORENTINA
FREY 6 COMOTTO 6,5 DE SILVESTRI 6 KROLDRUP 7 NATALI 7 PASQUAL 6,5-0,5 DONADEL 6,5 GOBBI 7+1 JOVETIC 7,5 MONTOLIVO 7 SANTANA 7+2,5 ZANETTI C. 6,5 GILARDINO 6,5+3 BABACAR 7+3

GENOA
AMELIA 5-3 BOCCHETTI 5 CRISCITO 4,5-0,5 MORETTI 5,5 PAPASTATHOPOULOS 5,5-0,5 TOMOVIC SV JURIC 5,5-0,5 MESTO 5 MILANETTO 5,5 PALLADINO 5,5 SCULLI 5,5 ZAPATER 6 PALACIO 5,5 SUAZO 5,5

venerdì 19 marzo 2010

Inter: ecco il Cska Mosca
Se passa Arsenal o Barça



Nerazzurri fortunati al sorteggio ma in semifinale ci saranno probabilmente i campioni catalani. Andata in casa per la squadra di Mou. Gli altri quarti: Lione-Bordeaux, Bayern-Manchester e Arsenal Barcellona. L'ad nerazzurro Paolillo: "Attenzione, non sottovalutiamo i russi: sono a inizio stagione quindi più riposati, e giocheranno il ritorno sul loro campo". I russi: "Noi ci proveremo, nel calcio tutto è possibile". Il Barcellona: "Sorteggio sfortunato"

NYON (Svizzera), 19 marzo 2010 - Sarà il Cska Mosca l'avversario dell'Inter nei quarti di finale di Champions League. Sorteggio perfetto per i nerazzurri anche se l'andata si disputerà a San Siro e il ritorno sarà a Mosca. In caso di qualificazione l'Inter affronterà l'Arsenal o il Barcellona. L'urna dell'Uefa ha sorriso al club di Moratti che ha i favori del pronostico per arrivare in semifinale, dove però probabilmente troverà i campioni uscenti catalani. Ma intanto ci si concentra sulla sfida di San Siro, a fine marzo, quando Zanetti e compagni dovranno mettere al sicuro la qualificazione per non rischiare poi al ritorno sul sintetico moscovita, che può creare problemi nel controllo di pallone. All'andata mancheranno per squalifica Lucio e Thiago Motta.

FINALE AL SABATO — I quarti si disputeranno il 30 e 31 marzo, l'andata, e il 6 e 7 aprile, il ritorno. Semifinali: 20 e 21 aprile (andata), 27 e 28 aprile (ritorno). Mentre la finale è in programma al Bernabeu di Madrid il 22 maggio: per la prima volta di sabato.
(da gazzetta.it)

FORMAZIONI FANTACALCIO 29^ GIORNATA



GiovanniL-FrancescoS
TonyG-AntonioS
MimmoS-RoccoD
FrancescoD-MassimoS










La Juventus tocca il fondo
1-4 col Fulham: addio Europa



I bianconeri dilapidano il 3-1 di Torino e vengono eliminati a Londra nel ritorno degli ottavi di finale di Europa League, rimontati peggio che contro il Siena. Stavolta alla rete illlusoria di Trezeguet rispondono infatti Zamora, la doppietta di Gera, e Dempsey. Espulsi Cannavaro e Zebina

LONDRA, 18 marzo 2010 - La Juventus - dopo le tre reti prese in rimonta dal Siena - ne incassa quattro in rimonta anche dal Fulham, ed esce malinconicamente dall'Europa League, sconfitta 4-1 a Londra dalla modesta squadra di Hodgson, decima in Premier League. Forse la peggior Juventus di questa pur disgraziata stagione dilapida dunque il 3-1 dell'andata a Torino, e dopo il gol illusorio segnato da Trezeguet, viene spazzata via dalle reti di Zamora, Gera (due, una su rigore) e Dempsey. Finisce addirittura in nove uomini, per le espulsioni di Cannavaro e Zebina, in una partita che farà discutere, per l'atteggiamento arrendevole della squadra e le scelte di Zaccheroni, che tiene fuori Marchisio, Poulsen (riciclabile anche da difensore centrale, vista l'emergenza), e Del Piero, entrato a gara compromessa.
(da gazzetta.it)


Juve contestata a Londra
Del Piero: "Stagione no"



Un gruppo di ultrà ha circondato il pullman della squadra a fine gara prendendo di mira Cannavaro e Zebina, che dice: "Sono stato insultato da una trentina di teppisti e razzisti, ho mostrato il dito medio, chiedo scusa ai bambini". Zaccheroni: "Mi dispiace, ci tenevo alla coppa". Il capitano: "La stagione più difficile dopo quella dell'esonero di Lippi"

LONDRA, 19 marzo 2010 - Amareggiato e deluso ma non rassegnato. Alberto Zaccheroni non si nasconde, ammette gli errori della sua squadra nella disastrosa trasferta in casa del Fulham, ma cerca di difenderla dalla violenta contestazione del dopo-gara.
(da gazzetta.it)

giovedì 18 marzo 2010

Troppo Barça, troppo Messi
Tutto facile con lo Stoccarda



Quattro gol dei campioni d'Europa ai tedeschi: due reti e tante giocate per Leo, 65 minuti in panchina per Ibrahimovic, che poi entra e serve l'assist per il 4-0 a Bojan. Di Pedro l'altro gol dei catalani, che non rischiano mai nulla. Decisamente la squadra da evitare per l'Inter nel sorteggio di venerdì

MILANO, 17 marzo 2010 - Tre fenomeni si aggirano per l'Europa, con score individuali da fare paura: Cristiano Ronaldo, Rooney e Messi. Il primo ha dovuto lasciare anzitempo la Champions, l'Inglese sta sopperendo alla grande alla partenza del portoghese da Manchester, l'argentino ci mette in più la capacità di vincere da solo le partite. Trentuno gol in stagione per Leo, 21° in carriera in Champions, e nel 4-0 sullo Stoccarda l'ennesima dimostrazione di essere inarrestabile anche con pochi metri a disposizione.
(da gazzetta.it)

Gourcuff trascina il Bordeaux
fra le otto belle d'Europa



I francesi trovano il vantaggio dopo 5' con una punizione dell'ex rossonero, nella ripresa pareggia Mitroglu al 20' e Chamakh fissa il definitivo 2-1 al 43'. La doppia vittoria promuove la squadra di Blanc ai quarti di Champions. Espulsi nella ripresa Derbyshire, Diarra e Mellberg

MILANO, 17 marzo 2010 - Dopo il Lione, tocca al Bordeaux entrare fra le otto bellezze d'Europa. Il ritorno degli ottavi di Champions contro l'Olympiacos termina infatti 2-1. L'imperforabilità francese cade dopo 509 minuti: al gol iniziale di Gourcuff (5') risponde Mitroglu al 20' della ripresa, prima che Chamakh raddoppi al 43'.
(da gazzetta.it)

mercoledì 17 marzo 2010

I GLADIATORI-LIONS 21-14


Indisponibile: FrancescoD.

Gara iniziata alle 18:50 e terminata alle 20:10.
MimmoS porta subito avanti i suoi (2-0), ma Vito accorcia: 2-1. I Gladiatori allungano subito con Donato (2), MimmoZ (3) e FrancescoS (2), mentre per i Lions accorciano Giuseppe (2) e FrancescoB: 9-4. I Gladiatori riescono sempre a mantenere i 5-6 gol di scarto, fino al 12-5, quando Vito riesce a riportare sotto la sua squadra fino al 12-9. I Gladiatori però sono in giornata di grazia, e grazie alle reti di Michelangelo (2), Donato e MimmoZ allungano ancora: 16-9. I Gladiatori si rifanno sotto con Massimo, FrancescoB e Vito (2), ma i Gladiatori, con i gol nel finale di MimmoS, riescono a mantenere il distacco e riescono ad allungare fino al 21-14.
Migliori de I Gladiatori: Michelangelo e FrancescoS.
Migliori dei Lions: AntonioB e Vito.

TOTALE GARE: 88
VITTORIE DE I GLADIATORI: 36 (115 punti)
PAREGGI: 11
VITTORIE DEI RESET/LIONS: 43 (136 punti)
GOL DE I GLADIATORI: 1360
GOL DEI RESET/LIONS: 1498

Special Inter, Chelsea k.o.
Sneijder ispira, Eto'o decide



Mourinho sorprende un Chelsea opaco prima schierando una formazione super-offensiva (l'olandese dietro a tre punte) poi però con una condotta tattica accorta, fatta di pressing e organizzazione. Qualche rischio solo a fine primo tempo, con occasioni per gli uomini di Ancelotti e un paio di episodi a rischio rigore. Poi la grande ripresa e il gol capolavoro

LONDRA, 16 marzo 2010 - Certe volte non trovi il gol da dicembre, ma in realtà stai solo aspettando l’occasione giusta. Certe volte serve l’unico che sa come si vince una coppa, per cancellare quella che sembrava una maledizione. Certe volte puoi lasciare una squadra galattica per diventare una stella altrove. Certe volte serve un tecnico "speciale" per continuare a credere in traguardi speciali. L’Inter passa ai quarti di Champions, vince a Stamford Bridge 1-0, elimina il Chelsea e il re di coppa Ancelotti: lo fa con un gol di Samuel Eto’o al 78’, su un grande assist di Sneijder, lo "scarto" del Real. Lo fa giocando con una formazione d’attacco, ma attenta e ben messa in campo. Lo fa soffrendo, come inevitabile, ma con un 3-1 complessivo.
(da gazzetta.it)



Mou: "Prestazione incredibile"
Moratti: "Il migliore? José"



Il tecnico esalta la gara dell'Inter: "E' una qualificazione meritata; questa vittoria è la conferma che questa è la mia casa perché qui vinco sempre giocando con o contro il Chelsea"

LONDRA, 16 marzo 2010 - "E' un grande momento per la squadra, per tutti i giocatori che anno dopo anno facevano fatica a superare questa barriera degli ottavi". José Mourinho è felice; sa di avere fatto l'impresa. "E' una qualificazione meritata. Senza fortuna e gioco difensivo. Abbiamo vinto con una prestazione incredibile, la squadra è stata perfetta. Ognuno ha fatto il proprio dovere in modo perfetto".
(da gazzetta.it)

Paperissima di Palop
Colpo Cska a Siviglia



Dopo 17 anni, i russi tornano tra le prime otto d'Europa: decisiva la vittoria per 2-1 al Pizjuan (a Mosca era finita 1-1). Necid e Perotti segnano poco prima dell'intervallo, nella ripresa una punizione di Honda trova impreparato il portiere spagnolo

SIVIGLIA (Spa), 16 marzo 2010 - Come due anni fa, peggio di due anni fa. Il Siviglia spreca l'occasione di tornare nei quarti di Champions dopo oltre cinquant'anni: stavolta l'eliminazione non arriva ai rigori come contro il Fenerbahçe, bensì nei tempi regolamentari. Merito di un Cska Mosca solido e concreto, capace di imporsi 2-1 in Andalusia dopo l'1-1 maturato al Luzhniki.
(da gazzetta.it)

lunedì 15 marzo 2010

RISULTATI FANTACALCIO 28^ GIORNATA

Risultati:
TonyG-FrancescoD 1
FrancescoS-MimmoS 1
AntonioS-RoccoD 1
MassimoS-GiovanniL 2



Classifica Campionato:
1° FrancescoS 44
2° TonyG 40
3° RoccoD 38
4° MassimoS 37
5° GiovanniL 37
6° FrancescoD 30
7° MimmoS 29
8° AntonioS 27



Classifica Generale:
1° MassimoS 1861
2° GiovanniL 1852
3° FrancescoS 1848,5
4° RoccoD 1847,5
5° TonyG 1822,5
6° AntonioS 1804,5
7° FrancescoD 1796
8° MimmoS 1745,5



Prossimo turno:

GiovanniL-FrancescoS
TonyG-AntonioS
MimmoS-RoccoD
FrancescoD-MassimoS









VOTI UFFICIALI POSTICIPO 28^ GIORNATA: MILAN-CHIEVO 1-0

Milan, il -1 è servito
Seedorf piega il Chievo



I rossoneri si portano in classifica a un punto dall'Inter grazie a una magia dell'olandese (appena entrato) nel recupero. Ma quanta sofferenza per battere i veronesi, che recriminano per gol annullato per dubbio fuorigioco. Un palo per parte: di Mantovani e Ronaldinho. Grave infortunio a Beckham: rottura del tendine d'Achille

MILANO, 14 marzo 2010 - Il Milan perde pezzi, ma guadagna punti: al 91', con un destro pazzesco, di quelli doc che portano la firma sul pallone, Clarence Seedorf inventa il gol della vita. E' la rete che porta i rossoneri a un punto dall'Inter dopo una partita sofferta e disperata, contro un avversario, il Chievo, che se la gioca fino all'ultimo e che nel primo tempo va anche in gol, poi annullato. E' la vittoria del cuore, che non cancella tutti i problemi del Milan evidenziati con la lente di ingrandimento da un ottimo avversario. Anzi, la sfida lascia in eredità l'infortunio di Abate (distorsione al ginocchio) e il dramma di Beckham che, per la rottura del tendine d'Achille sinistro dice addio al sogno Mondiale.
(da gazzetta.it)

MILAN
ABBIATI 6 FAVALLI 6 ODDO 5,5 THIAGO SILVA 6,5 ZAMBROTTA 5,5 ABATE 5,5 AMBROSINI 7 GATTUSO 5,5 PIRLO 5,5 SEEDORF 7,5 BECKHAM 6 BORRIELLO 5,5 INZAGHI F. 6 RONALDINHO 6,5

CHIEVO
SORRENTINO 6,5-1 MANDELLI 6-0,5 MANTOVANI 6-0,5 MORERO SV SARDO 6 YEPES 7 ARIATTI 6 BENTIVOGLIO SV LUCIANO 6,5-0,5 MARCOLINI 6 PINZI 6,5-0,5 RIGONI 5,5-0,5 PELLISSIER 5 DE PAULA 5

RISULTATI, MARCATORI E ASSIST 28^ GIORNATA SERIE A

Venerdì ore 20:45:

Catania-Inter 3-1
Milito (assist Eto'o)
Maxi Lopex (assist Alvarez)
Mascara su rigore
Martinez

Sabato ore 20:45:


Napoli-Fiorentina 1-3
Lavezzi (assist Maggio)
Gilardino (assist Jovetic)
Gilardino (assist Jovetic)
Jovetic



Domenica ore 15:00:

Bologna-Sampdoria 1-1
Gastaldello (assist Ziegler)
Raggi (assist Lanna)


Juventus-Siena 3-3
Del Piero
Del Piero
Candreva
Maccarone
Ghezzal
Ghezzal su rigore


Genoa-Cagliari 5-3
Dessena (assist Matri)
Zapater su rigore
Palacio
Conti (assist Cossu)
Sculli (assist Papastathopoulos)
M.Rossi (assist Milanetto)
Matri su rigore
Milanetto
(assist Palacio)

Udinese-Palermo 3-2
Floro Flores (assist Sanchez)
Simplicio (assist Miccoli)
Floro Flores (assist Di Natale)
Asamoah
(assist Di Natale)
Cavani (assist Liverani)

Lazio-Bari 0-2
Almiron
Alvarez (assist Meggiorini)
Gillet para un rigore a Kolarov


Livorno-Roma 3-3
C.Lucarelli (assist Moro)
Perrotta (assist Taddei)
Toni (Assist Perrotta)
C.Lucarelli (assist Di Gennaro)
Pizarro (assist Perrotta)
Pizarro sbaglia un rigore
C.Lucarelli su rigore


Parma-Atalanta 1-0
Bojinov (assist Crespo)


Domenica ore 20:45

Milan-Chievo 1-0
Seedorf


domenica 14 marzo 2010

Del Piero, il 300° gol non basta
Siena rimontona alla Juve



Si passa dal 3-0 al 3-3. I bianconeri di Zaccheroni segnano subito due volte con il capitano - che porta a 300 le reti personali in carriera - e con Candreva, ma si fanno riacciuffare da Maccarone e dalla doppietta di Ghezzal (secondo gol su rigore). Lieve infortunio per Legrottaglie

TORINO, 14 marzo 2010 - Alla Juventus non basta un Del Piero da record per battere il Siena. Non le bastano nemmeno tre gol di vantaggio in casa. I toscani rimontano incredibilmente, e portano via da Torino un punticino preziosissimo in chiave salvezza che vale il quinto risultato utile consecutivo. E così la Juve spreca l'opportunità di approfittare della sconfitta del Palermo e del pari della Roma, in prospettiva Champions League 2010-11. Con Zaccheroni in panchina i bianconeri fanno rete spesso e volentieri (17 in 10 gare), ma ne subiscono tante, troppe (ben 13). Quelle di Ghezzal (doppietta nella ripresa) e Maccarone (che guadagna anche un rigore) rovinano la festa dei 300 gol in carriera a Del Piero, autore di una doppietta, che era diventata tris bianconero grazie a Candreva. La Juve dimostra l'incapacità di gestire un vantaggio, nonchè la propria fragilità difensiva e psicologica: la cura Zaccheroni non è ancora completa, per un campionato iniziato in maniera pessima e non ancora raddrizzato.
(da gazzetta.it)

Roma, stop a Livorno: 3-3
Troppi errori, chance persa



I giallorossi devono accontentarsi del -6 dall'Inter in classifica, dopo aver assaporato il -4. Cinque gol in 19 minuti nel primo tempo, con Lucarelli che per due volte beffa i giallorossi sul filo del fuorigioco. La Roma risponde prima con Perrotta, poi prova a scappare con Toni e Pizarro: ma nella ripresa il centravanti amaranto si procura il rigore del pari definitivo

LIVORNO, 14 marzo 2010 - Ebbene sì, l'occasione per puntare allo scudetto era ghiotta ed è sfumata: poteva essere -4 dall'Inter, è invece -6. A Livorno la Roma segna tre gol ma ne subisce altrettanti da quello che finora si era segnalato come il peggiore attacco della serie A. Per tre volte Cristiano Lucarelli beffa una difesa che non è ancora registrata sulle ambizioni di classifica: in un paio di occasioni sul filo del fuorigioco, nella terza innescando un rigore. E per il tecnico giallorosso Claudio Ranieri il lavoro è ancora molto, se l'intenzione è puntare ai vertici.
(da gazzetta.it)

Lazio: ora la B è un incubo
Colpaccio Bari all'Olimpico



I pugliesi battono 2-0 la squadra di Reja con due guizzi di Almiron e Alvarez e inguaiano i biancocelesti, appena due punti sopra il Livorno, terz'ultimo. Errore di Muslera sul primo gol, Kolarov si fa parare un rigore da Gillet

ROMA, 14 marzo 2010 - Grande cornice di pubblico, Zarate ultrà improvvisato in curva Nord e il ritorno in campo di Matuzalem per l'arrembaggio laziale ai tre punti fondamentali per la salvezza. Dall'altra parte un Bari ammaccato,sette punti in otto giornate, Barreto, Koman e Rivas ai box nelle ultime ore (oltre a Kutuzov e Ranocchia infortunati storici) e il traguardo della permanenza in A ormai a portata di mano.
(da gazzetta.it)

Alonso strepitoso in Bahrain
E con Massa è trionfo Ferrari



Lo spagnolo vince all'esordio con il Cavallino, che fa doppietta grazie a Felipe secondo. Terzo Hamilton con la McLaren, solo sesto Schumacher (Mercedes) preceduto dal compagno Rosberg. Vettel, rallentato dalla rottura di uno scarico mentre era in testa con la Red Bull, chiude quarto

SAKHIR (Bahrain), 14 marzo 2010 - L'ultimo a combinare un numero simile è stato Kimi Raikkonen nel 2007, e sappiamo tutti com'è andada a finire... Fernando Alonso ha vinto al suo esordio con la Ferrari: lo ha fatto nel GP del Bahrain, prima gara del Mondiale 2010. Ha preceduto il compagno Felipe Massa, per una doppietta di resurrezione del Cavallino dopo un anno difficile. Terzo Lewis Hamilton con la McLaren.
(da gazzetta.it)

VOTI UFFICIALI ANTICIPO 28^ GIORNATA: NAPOLI-FIORENTINA 1-3

Lavezzi gol, Gila doppietta
E la Fiorentina sbanca Napoli



Finisce 1-3, col Pocho che porta in vantaggio gli azzurri ma Gilardino con una stupenda doppietta di testa ribalta la gara. Entrambi gli assist di Jovetic, che segna il 3-1 finale. Ma sull'1-0 c'era un rigore netto per il Napoli. Nel primo tempo infortunio a De Sanctis (in uscita su Gilardino) ma il portiere rimane in campo

NAPOLI, 13 marzo 2010 - A fine gara lo dice pure Gilardino: "Eravamo carichi, volevamo vincere ad ogni costo". Erano carichi, i giocatori della Fiorentina. Carichi per le belle prestazioni in campionato che si risolvevano con pochi punti portati a casa. Carichi soprattutto per la vittoria-eliminazione in Champions League con il Bayern, quella ingiusta, quella della frustrazione e della rabbia che ieri sera i viola hanno saputo trasformare in riscatto. Una bella vittoria perché questo 3-1 arriva contro un Napoli in gran forma, che fino all'ultimo ha provato a portare a casa i tre punti e che dopo l'1-0 di Lavezzi per almeno cinque minuti ha fatto impazzire la Fiorentina, sfiorando più volte il raddoppio. E non solo: l'intervento di Felipe su Lavezzi in area era da rigore ed espulsione, ma Banti non ha visto nulla. Poi però è arrivata la doppietta di Gilardino, con due assist di Jovetic che ha chiuso firmando la rete allo scadere.
(da gazzetta.it)

NAPOLI
DE SANCTIS 5,5-3 ARONICA 5 CAMPAGNARO 5 RINAUDO 5 ZUNIGA 6 BOGLIACINO SV CIGARINI 5 GARGANO 5 HAMSIK 5 MAGGIO 6+1 PAZIENZA 5,5-0,5 DENIS 5 LAVEZZI 6,5+2,5 QUAGLIARELLA 5

FIORENTINA
FREY 6,5-1 COMOTTO 6-0,5 DE SILVESTRI 6 FELIPE 6-0,5 KROLDRUP 6 PASQUAL 5,5 DONADEL 6,5 GOBBI 6 JOVETIC 8+5 MONTOLIVO 6 SANTANA 6 BOLATTI 6 GILARDINO 7,5+6 BABACAR 6,5

sabato 13 marzo 2010

Bahrain, la pole è di Vettel
Ferrari lì: Massa 2°, Alonso 3°



Nelle qualifiche del primo GP dell'anno il tedesco della Red Bull davanti alle rosse del brasiliano e dello spagnolo. Poi la McLaren di Hamilton e la Mercedes di Rosberg. Schumacher è 7°

SAKHIR (Bahrain), 13 marzo 2010 - Sebastian Vettel graffia subito. Il tedesco della Red Bull se n'è rimasto in disparte durante tutte le sessioni di prove libere e non appena si è giocato per qualcosa, la pole del primo GP della stagione in Bahrain, il tedeschino ha colpito duro: miglior tempo in 1'54"101.
(da gazzetta.it)

VOTI UFFICIALI ANTICIPO 28^ GIORNATA: CATANIA-INTER 3-1

Crollo Inter a Catania
Il Milan "vede" il -1



Decide un cucchiaio di Mascara su rigore, dopo le reti di Milito e Maxi Lopez. Poi chiude Martinez per il 3-1. Incredibile "comparsata" di Muntari: entra, dopo 20'' fa fallo e si prende il giallo, sulla punizione mano, con rigore ed espulsione. Continua il momento no in campionato della squadra di Mou, ora i rossoneri possono portarsi a un punto dalla vetta

MILANO, 12 marzo 2010 - Appiano Gentile, abbiamo un problema. Se i ripetuti pareggi e i tre 0-0 erano stati i segnali d'allarme, la sconfitta di Catania apre ufficialmente la crisi dell'Inter. Domenica a San Siro contro il Chievo il Milan può portarsi a un solo punto in classifica dalla squadra di Mourinho, che infila la terza sconfitta del suo campionato. Grande gara degli uomini di Mihajlovic, che nel primo tempo meriterebbero il vantaggio. Poi il Catania va sotto colpito da Milito, ma al 29' s.t. pareggia con Maxi Lopez. L'Inter va all'assalto, Mourinho sbilancia la squadra, Muntari la affossa in meno di un minuto. Entra, fa subito fallo e si becca un giallo, sulla punizione in barriera colpisce di mano: rigore e espulsione. Mascara trasforma col cucchiaio, Martinez chiude con l'Inter in dieci e senza centrocampisti.
(da gazzetta.it)

CATANIA
ANDUJAR 6,5-1 CAPUANO 6 POTENZA SV SILVESTRE 6 ALVAREZ P. S. 7+1 TERLIZZI 6 BIAGIANTI 6,5-0,5 CARBONI SV DELVECCHIO 6 IZCO 6,5 MARTINEZ 8+2,5 MASCARA 7+3 RICCHIUTI 6 MAXI LOPEZ 7,5+3

INTER
JULIO CESAR 5,5-3 LUCIO 5 MAICON 5 MATERAZZI 6 CAMBIASSO 6 MARIGA 5 MUNTARI 4-1 QUARESMA 5,5 STANKOVIC 5-0,5 ZANETTI J. 5-0,5 SNEIJDER 5,5 MILITO 6+3 PANDEV SV ETO'O 6+1

venerdì 12 marzo 2010

FORMAZIONI FANTACALCIO 28^ GIORNATA



TonyG-FrancescoD
FrancescoS-MimmoS
AntonioS-RoccoD
MassimoS-GiovanniL








La Juve europea convince
Battuto il Fulham: è 3-1



Andata degli ottavi di Europa League: a Torino, i bianconeri vanno sul 2-0 con un colpo di testa di Legrottaglie e un gran destro di Zebina. Etuhu riporta in gara gli inglesi (deviazione decisiva di Legrottaglie), poi Trezeguet trova il terzo gol prima dell'intervallo

TORINO, 11 marzo 2010 - Almeno la Juventus non tradisce. I bianconeri regolano il Fulham 3-1 nell’andata degli ottavi di Europa League, riscattando, in parte, le eliminazioni in Champions di Fiorentina e Milan. Certo, i londinesi sono apparsi tutto tranne che irresistibili, e quindi il successo bianconero va inquadrato nelle giuste proporzioni, però nei 90’ dell’Olimpico la differenza, al di là dei gol di Legrottaglie, Zebina e Trezeguet, cui ha risposto solo un’autorete su tiro di Etuhu, è sembrata netta. Se la Juve ha avuto un demerito, oltre che quello di subìre il solito gol, che stavolta ha originato 10’ di black out totale, è stato quello di non aver chiuso i conti qualificazione in una serata in cui ne avrebbe avuto l’opportunità. Certo, però, che le due reti di vantaggio sono un bel patrimonio, in vista del ritorno tra una settimana nella City.
(da gazzetta.it)


Con Zac la Juve cresce
E adesso segna di più



La vittoria sul Fulham ha confermato le note positive del nuovo corso. Con l'avvento del tecnico romagnolo sono aumentati anche i gol, grazie anche all'apporto dei difensori

TORINO, 12 marzo 2010 - La Juventus di Zaccheroni (linka suo audio) cresce. La vittoria sul Fulham in Europa League è la quinta (cui si aggiungono tre pari e una sconfitta) nelle nove uscite con il tecnico romagnolo in panchina. La Juve di Zac cresce, ma, soprattutto, segna. Parecchio. Quattordici reti in nove gare sono un buon bottino, e ben distribuito: i capocannonieri parziali sono Del Piero e Amauri con tre reti ciascuno, seguono a quota due Diego e Legrottaglie (sì, un difensore), un centro a testa per Candreva, Grosso, Zebina e Trezeguet.
(da gazzetta.it)